Maradona, il selfie macabro con la salma di Diego: choc in Argentina

Tre dipendenti dell’impresa funebre incaricata dei funerali di Diego Armando Maradona si sono fotografati insieme alla salma del calciatore, con tanto di pollice in su per immortalare il ricordo. La notizia è iniziata a circolare grazie al sito brasiliano Globo, per poi fare il giro dei social dove loro stessi l’hanno pubblicata.  

Uno dei dipendenti Claudio P. si è difeso, spiegando che si tratta solo di un grande equivoco:

Quella foto non l’ho scattata io ed è stata fatta a tradimento, nel senso che qualcuno mi ha colto nel momento in cui stavo preparando il feretro. 

Dalle foto che circolano in rete non si direbbe dato che i tre colleghi si sono fotografati accanto alla bara aperta mentre accarezzano il viso dell’ex campione. In una si vede addirittura un pollice alzato. Voi cosa ne pensate?

© 2020 Emanuele Fardella

banner contatti.jpg
Seguici anche su Facebook e Instagram

I contenuti presenti su oltrelamusicablog.com dei quali è autore il proprietario del blog non possono essere copiati, riprodotti, pubblicati o redistribuiti perché appartenenti all’autore stesso.
È vietata la copia e la riproduzione dei contenuti in qualsiasi modo o forma, salvo indicarne la fonte.
È vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autore.
Questo sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può considerarsi, pertanto, un prodotto editoriale ai sensi della Legge n. 62 del 2001

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...