GF Vip, Setta nel mondo dello spettacolo? Cos’è successo ad Adua Del Vesco

Impazza l’Aresgate: l’esistenza di una setta rivelata da Adua Del Vesco e Massimiliano Morra al GF VIP 2020. Dietro ci sarebbe la casa di produzione televisiva Ares Film. Ecco cosa è successo.

Tutto è cominciato dalle rivelazioni di Adua Del Vesco e Massimiliano Morra al GF Vip 2020 che potrebbero far esplodere un vero e proprio scandalo coinvolgendo tutto il mondo dello spettacolo: l’Ares Gate.

Al GF Vip Adua Del Vesco e Massimiliano Morra hanno parlato dell’esistenza di una sorta di setta satanica che coinvolgeva molti vip.
La vicenda, non semplice da ricostruire, riguarderebbe l’ormai fallita Ares Film, casa di produzione dietro a tantissime fiction di successo di Canale 5 con Gabriel Garko come L’Onore e il Rispetto, Il Peccato e la Vergogna, Pupetta, Il Bello delle Donne e molte altre.

La storia raccontata da Morra e Del Vesco è ricca di particolari inquietanti: si parla di una setta che dominava sulle vite di diversi attori della Ares Film e che implicava una forte sudditanza psicologica, con tanto di riferimenti satanici. 
Molte le ombre su diversi protagonisti di una vicenda che avrebbe a lungo traumatizzato i due concorrenti: i vip assistiti vivevano insieme in una villadove intorno non c’era nulla” (sarebbe una casa a due piani a Zagarolo), erano allontanati dai propri affetti, non potevano socializzare, accettavano il cambio del nome e dell’età e li tenevano in uno stato di sudditanza psicologica così forte che molti di loro hanno pensato al suicidio.
Oggi lo scandalo Ares Gate si sta arricchendo con altri nomi dello spettacolo e sembra gonfiarsi sempre di più
. Nomi del calibro di Nancy Brilli, Manuela Arcuri, Giuliana De Sio ed Eva Grimaldi.

Dopo le dichiarazioni di Adua, sono venute fuori una lunga serie di strane coincidenze che sono finite su Twitter. Alcuni utenti hanno cominciato a rivelare dati riguardanti l’uscita da questa setta satanica di numerosi artisti sotto contratto con l’agenzia, che avrebbero subito conseguenze anche pesanti. A partire da Gabriel Garko, che è stato al centro di un’aggressione oltre che di un incendio e di un’esplosione in casa sua; e perfino Sabrina Ferilli, vittima di stalking, per passare alla depressione di attrici come Giuliana De Sio e Laura Torrisi. E per finire il quadro inquietante c’è anche il suicidio (avvenuto l’8 gennaio 2019) dello sceneggiatore Teodosio Losito, nonché compagno di Alberto Tarallo, capo della casa di produzione Ares e che Adua ha soprannominato con l’appellativo di “Lucifero”.

A riguardo arrivano alcune dichiarazioni di Amedeo Venza, influencer e blogger:

“Purtroppo è tutto vero e si tratta di un argomento delicatissimo. La setta satanica è una cosa seria e spero che si vada fino in fondo in questa storia. Io ero al corrente di molte cose che Adua non ha ancora detto. All’interno di questa setta c’era gente che è finita in ospedale o addirittura ha tentato il suicidio.”

Amedeo Venza

Queste dichiarazioni sembrano aprire ancora di più il coperchio sul calderone dello scandalo.
Inoltre Adua Del Vesco nel 2018 (periodo in cui era ancora sotto contratto con l’Ares Film) ha avuto modo di incidere una canzone dal titolo “Sei sei sei”, il numero che nell’Apocalisse viene associato alla bestia, con un video dalle atmosfere lugubri.

© 2020 Emanuele Fardella

banner contatti.jpg
Seguici anche su Facebook e Instagram

I contenuti presenti su oltrelamusicablog.com dei quali è autore il proprietario del blog non possono essere copiati, riprodotti, pubblicati o redistribuiti perché appartenenti all’autore stesso.
È vietata la copia e la riproduzione dei contenuti in qualsiasi modo o forma, salvo indicarne la fonte.
È vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autore.
Questo sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può considerarsi, pertanto, un prodotto editoriale ai sensi della Legge n. 62 del 2001

2 commenti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...