Katy Perry: “Ho riscoperto la fede in Dio dopo il fallimento di Witness”

Nel corso di una lunga intervista rilasciata al magazine Vogue Australia, la cantante americana Katy Perry ha raccontato del suo rinnovato senso religioso dopo il fallimento del suo ultimo album Witness:

Ho avuto degli attacchi di depressione. Mi si è spezzato il cuore l’anno scorso perché, in maniera inspiegabile, aspettavo con ansia la reazione del pubblico e la gente non ha risposto nel modo in cui pensavo… E questo mi ha lacerata dentro“.

photo176_Katy_Perry

L’artista ha dichiarato di non essere riuscita a fare a meno di poggiare sul successo del disco la sua felicità, di conseguenza l’inaspettato flop l’ha condotta nel vortice della depressione. Per uscirne si è rifugiata presso il centro di crescita personale Hoffmann Institute, in California che l’ha aiutata a intraprendere un percorso basato su un lavoro psicologico con lo scopo di rimuovere cattive abitudini e modi di pensare negativi sviluppati durante l’infanzia, perlopiù inconsciamente.

Quel senso di fallimento, insieme con il mio riaprirmi verso un potere più grande e più alto che si riconnette con la divinità, mi ha dato una pienezza che non ho mai vissuto. Mi ha dato delle nuove fondamenta. Non materiali, però: delle fondamenta dell’anima

Non solo il percorso riabilitativo ma anche le preghiere della madre hanno aiutato la cantante a riscoprire le fede in Dio:

Mia mamma ha pregato per me per tutta la mia vita, sperando che tornassi a Dio. Io non l’ho mai lasciato però, ero solo un po’ mondana, ero più materialista e concentrata sulla carriera. Ma adesso ho trent’anni e tutto mi porta alla spiritualità e alla pienezza del cuore.

Inoltre la Perry ha condiviso una fotografia del suo vecchio tatuaggio sul polso con scritto “Jesus” in un post su Instagram la domenica di Pasqua, qualche settimana dopo aver parlato del fatto che si stava preparando a una “grande ristrutturazione spirituale”:

Mi sto preparando ad avere una famiglia mia un giorno. Voglio fare un po’ di chirurgia dell’anima prima di avere una famiglia mia, per non trasferire alcun sentimento persistente“.

View this post on Instagram

my brokenness + God’s Divinity = my wholeness 🕊

A post shared by KATY PERRY (@katyperry) on

In attesa dei suoi nuovi progetti discografici non possiamo che sperare che il suo sia un sincero ritorno a Dio perché solo in Lui vi è la vera felicità e non è mai troppo tardi per accorgersene.

 © 2018 Emanuele Fardella

SnapShot(14)Clicca qui per seguirci anche su Facebook

I contenuti presenti su oltrelamusicablog.com dei quali è autore il proprietario del blog non possono essere copiati, riprodotti, pubblicati o redistribuiti perché appartenenti all’autore stesso.
È vietata la copia e la riproduzione dei contenuti in qualsiasi modo o forma, salvo indicarne la fonte.

È vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autore.
Questo sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può considerarsi, pertanto, un prodotto editoriale ai sensi della Legge n. 62 del 2001 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...