“Un futuro da difendere” di Isabela Fernandes, disco raffinatissimo tra pop e atmosfere brasiliane [VIDEO e TESTO]

 © Emanuele Fardella
Un futuro da difendere” è il titolo dell’album d’esordio di Isabela Fernandes, cantautrice brasiliana che ha impreziosito la christian music italiana con il suo inconfondibile timbro vocale.
Il disco si compone di dieci brani magistralmente scritti e arrangiati da Angelo Maugeri,  Marco Canigiula e la stessa Isabela e presenta una ricerca del suono articolata fondendo idee e melodie che spaziano dal pop alla bossa nova, dai brani cantautorali al classico Worship.
Interessanti i due duetti di cui si compone l’opera: “In ogni passo” che vede la partecipazione del rapper Kairòs e “Prova a cercare” interpretata con il cantautore Angelo Maugeri.Collage108.jpgL’album si propone come una sfida per Isabela che, arrivata in Italia nel 2008 – dopo essere stata una corista per diversi anni – è riuscita, non senza difficoltà, a impadronirsi con risultati eccellenti, di una lingua che non è la sua.
Con “Un futuro da difendere Isabela Fernandes ci regala un album tutto da ascoltare, raffinatissimo, con la voce meravigliosamente avvolgente che sottolinea l’intimità del suono e la creatività compositiva di alcuni brani come “Ho trovato l’amore“. 

L’album è disponibile negli store digitali iTunes Spotify e nel circuito delle librerie CLC ed è prodotto da Angelo Maugeri per AM production.
Dopo il salto, video e testo di “In ogni passo“. Buona visione e buon ascolto…
banner03Snapshot(22)

In ogni passo (featuring Kairòs)

Il giorno diventava la notte
Le mani che tremavano
Davvero non riuscivo a svegliarmi
Dal buio in cui dormivo io
Nel buio camminavo io

Ma in ogni passo
Dio era accanto a me
Anche quando io non ero in grado di vedere
Che in ogni passo
Lui conduceva, Lui sosteneva me
Lungo questa strada

D’un tratto mi sentivo seguita
Mi voltai ma non vidi nessuno
Strano, non avevo paura
Le mie mani non tremavano più
E la notte si schiariva di blu

Ma in ogni passo
Dio era accanto a me
Anche quando io non ero in grado di vedere
Che in ogni passo
Lui conduceva, Lui sosteneva me
Lungo questa strada

Era un giorno senza sole, camminavo nel grigiore
Consumandomi le suole verso un posto migliore
In un passo la mia volontà di arrivare in alto
Nell’altro la tenacia di chi vien dal basso
Oggi seguo la Sua strada a piedi nudi su ogni sasso
Con la certezza che ogni passo è sorretto dal Suo sguardo
Ho la certezza che ogni passo è sorretto dal Suo sguardo
Oggi scelgo la Parola tra milioni di parole
Converte il mio silenzio e mi rende un vincitore

Annunci