Kesha vs Dr Luke. Sentenza definitiva il 19 Febbraio

Cosa succede quando un’artista si ribella ai meccanismi inquietanti dell’industria dell’intrattenimento? Su per giù, ciò che è successo alla giovane popstar americana Kesha.

Venerdì 19 febbraio 2016 il Tribunale di New York si pronuncerà sul caso che vede coinvolta Kesha e il suo manager Dr. Luke. La battaglia legale è iniziata nel 2014 quando la cantante statunitense ha denunciato il suo impresario per molestie sessuali e manipolazione mentale. Da allora è stato un continuo di denunce e contro-denunce che hanno costretto la popstar a stare lontana dall’industria musicale fin quando il Processo non si sarebbe concluso.

Ecco che finalmente Kesha, dal suo profilo twitter ufficiale, informa i suoi numerosi fans che il 19 febbraio verrà emessa la sentenza definitiva. Nella migliore delle ipotesi, l’artista sarà libera di lavorare con chi vuole e come vuole e di tornare in scena con un nuovo album anche da solista; nella peggiore delle ipotesi il suo nome non potrà mai più essere accostato ad alcun tipo di release o evento musicale, a meno che Dr Luke non approvi.

collage025

Le sorti della sua carriera sono quindi riposte in questa sentenza che Kesha aspetta da quasi due anni. Per sensibilizzare il suo pubblico, la popstar ha realizzato un video amatoriale in cui parla di quello che sta provando in questi giorni, della tensione che sta vivendo e dell’ansia che accompagna questi suoi ultimi giorni prima del verdetto. Nel filmato, quasi in lacrime, chiede appoggio e sostegno a coloro che continuano a seguirla nonostante gli anni di quasi totale assenza dalle scene. I suoi sostenitori non si sono fatti attendere e oltre ad aver reso virale l’hashtag #FreeKesha, hanno organizzato una protesta in collaborazione con Care2 Petitions per liberarla dal suo contratto con Dr. Luke. La petizione, ad oggi, risulta firmata da quasi 113.000 persone ed è destinata ad aumentare nelle prossime settimane.

Tra i sostenitori non solo fans ma anche colleghi. Il celebre duo LMFAO ha postato una foto di Kesha con l’hashtag #GoodLuckKesha.

Che ne sarà quindi della carriera di Kesha? Non ci resta che aspettare impazientemente il 19 febbraio.

Noi vi terremo aggiornati!

Snapshot(22)Se vuoi seguirci anche su Facebook clicca qui

banner02

Annunci

One comment

I commenti sono chiusi.