Whitney Houston, morte cerebrale per la figlia Bobbi Kristina

Bobbi Kristina Brown, la figlia dei cantanti Whitney Houston e Bobby Brown, è cerebralmente morta. Lo scrive il sito Radar Online. Ora il padre potrebbe dover decidere se staccare la spina.

Bobbi Kristina Brown era stata ricoverata sabato a Roswell, in Nuovo Messico, dopo essere stata trovata in fin di vita nella vasca da bagno a quasi tre anni dalla tragica morte, avvenuta in modo analogo, della madre.

Alcune testate giornalistiche hanno scritto superficialmente che la giovane, di soli 21 anni, faceva uso di droghe, ma non è una notizia veritiera. Bobbi Kristina soffriva parecchio la mancanza della madre e faceva uso di psicofarmaci regolarmente prescritti dai diversi medici che la seguivano. La sua debolezza e la sua fragilità l’hanno portata ad abusare di queste sostanze fino a portarla al tragico epilogo.

teamcurtains-whitney

Ci troviamo di fronte al dolore e alla disperazione di una figlia che non è riuscita a superare il distacco dalla madre alla quale era molto legata.

Da quando è arrivata in ospedale, Bobbi Kristina, ha mostrato solo segni minimi di attività cerebrale e i medici avevano già avvisato di prepararsi al peggio.

Snapshot(22)https://www.facebook.com/latooccultodellamusica

Annunci